skip to Main Content

Edizione Agosto 2022

L’iscrizione all’evento vale per entrambe le giornate (mattina e pomeriggio) di lunedì 29 agosto e martedì 30 agosto.

Il programma prevede interventi da parte di specialisti del settore, bibliotecari o amministratori, oltre a workshop in piccoli gruppi di lavoro.  Il tema conduttore dell’edizione 2022 sarà la PROGETTAZIONE: come progettare per il fundraising, come creare il design di un’artoteca o di uno spazio per la lettura accessibile, come pianificare corridoi verdi per il turismo di prossimità,  come saper progettare un’innovazione per la propria biblioteca, come pianificare un bilancio sociale e come progettare servizi che abbiano una reale continuità.

Il programma del 29-30 agosto è preceduto da una serata inaugurale. Domenica 28 agosto ore 18.30 appuntamento (facoltativo) presso la splendida Villa Ambiveri (Seriate) per la visita guidata alla villa e alla sua biblioteca. A fine serata, spettacolo a cura di AlbanoTeatro. La cena, con inizio alle ore 20,  va prenotata tramite Terre del Vescovado, che provvederà a fornire tutte le indicazioni organizzative e di parcheggio.

Programma di lunedì 29 agosto 2022

Ore 9.30 – piazza Costituzione 1 – sede del Comune di Scanzorosciate (BG) :  inizio per tutti con accreditamento alla giornata.

Gli iscritti saranno accompagnati presso la sala consiliare per la sessione plenaria della mattina con i seguenti principali interventi:

  • Le biblioteche del futuro: che cosa si vuole diventare – prima parte,  con Antonella Agnoli, consulente di biblioteche e amministrazioni
  • Bergamo Brescia Capitale della cultura e le biblioteche, con Stefano Rinaldi, coordinatore della Rete Bibliotecaria Bergamasca
  • I corridoi verdi del turismo e le biblioteche, con Simona Girelli e Laura Magnani, Comune di Borgo a Mozzano (Lucca)
  • MLOL scuola: quale opportunità per le biblioteche pubbliche, con Giulio Blasi, partner della Rete Bibliotecaria Bergamasca e CEO Horizons (RBBG)

Segue condivisione di buone pratiche di marketing territoriale con Salvatore Linguanti e dibattito di approfondimento.

Ore 12.45 – chiusura lavori  e pranzo (incluso nell’iscrizione, pacchetto base)

Ore 14.30 (fino alle ore 17.00) – Workshop (appuntamento per tutti presso la biblioteca comunale di Scanzorosciate. Gli iscritti saranno accompagnati nelle sedi di svolgimento dei guppi di lavoro)
Ogni iscritto potrà scegliere fra 4 diversi argomenti e  partecipare a 1 workshop diverso per ogni giornata.

Workshop 1.Il bilancio sociale di una biblioteca: passo passo verso la sua realizzazione / a cura di Maria Stella Rasetti, dirigente Comune di Pistoia

Il bilancio sociale non è un documento obbligatorio, ma ogni ente ha facoltà di metterlo a punto per rendere più comprensibile il proprio operato, inserendo le tradizionali informazioni economico-finanziarie, tipiche del bilancio contabile, in un quadro completo dei suoi prodotti di servizio, e perciò della sua utilità sociale. Le biblioteche hanno cominciato a sperimentare l’impiego di questo strumento di accountability già dalla sua prima attivazione, a metà degli anni 2000. La messa a punto del bilancio sociale rappresenta una strada consigliabile, perché permette di guardare alla biblioteca non solo come fonte di spesa, ma anche come macchina di trasformazione delle risorse economiche, umane, strumentali in beni e servizi che hanno un valore economico importante, e che vengono erogati gratuitamente alla comunità, sostenendone in modo concreto lo sviluppo. La relatrice fornirà strumenti per intraprendere o perfezionare questo percorso. A coloro che sceglieranno questo workshop suggeriamo preventivamente la lettura del libro “Come fare il bilancio sociale della biblioteca” (Bibliografica, 2016)

Workshop 2. Progettare in team un servizio di prestito opere d’arte in biblioteca / a cura di Barbara Mantovi, direttrice Biblioteca Quattro Castella

L’artoteca è un servizio di prestito di opere d’arte che si è sviluppato principalmente all’interno delle biblioteche pubbliche. In artoteca gli utenti hanno la possibilità di prendere a prestito gratuitamente opere d’arte di qualità, pronte per essere esposte nella propria abitazione. Come si fa a progettare e aprire un’artoteca? Nel corso del workshop pratico scopriremo, passo dopo passo, come si progetta e attiva un servizio di prestito d’arte per gli utenti della biblioteca attraverso il Library Team Canvas. Quest’ultimo è uno strumento di pianificazione visuale ispirato al Business Model Canvas, nato appositamente per sostenere i bibliotecari e gli amministratori che desiderano co-creare i servizi della propria biblioteca.

Workshop 3. Progettazione e fundraising  / a cura di Simona Villa, Studio 2di2 e consulente Rete Bibliotecaria Bergamasca

Con il PNRR in corso la capacità di attrarre e intercettare risorse aggiuntive per la realizzazione dei progetti culturali è da considerarsi prioritaria per ogni organizzazione sia pubblica che privata. Durante l’incontro, tenuto da una consulente della Rete bibliotecaria Bergamasca, con gli amministratori saranno approfondite le metodologie inclusive e partecipative per incrementare la soddisfazione rispetto ai risultati. Fra gli obiettivi saranno considerati  gli aspetti che una progettazione deve valorizzare per sviluppare il fundraising.

Ore 17.30 – Appuntamento presso la biblioteca comunale di Scanzorosciate per la visita guidata con degustazione presso la sede del Consorzio Tutela  Moscato di Scanzo e dell’Associazione “Strada del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi” (inclusa nel pacchetto iscrizione).

———————————————————————————————————————————————————————————
Programma di martedì 30 agosto 2022

La mattina continua con i gruppi di lavoro e workshop. Ogni iscritto potrà partecipare a un gruppo di lavoro diverso rispetto al giorno precedente.

Ore 9.30  (fino alle ore 12.30) Via Tognoli, 8  presso la sede del Centro Culturale di Brusaporto  (ampio parcheggio antistante la biblioteca):  inizio per tutti con accreditamento alla giornata. Ogni persona regolarmente iscritta sarà accompagnata in una delle 3 sedi in cui si svolgeranno le attività (biblioteca e sala consigliare).

Workshop 1.Il bilancio sociale di una biblioteca: passo passo verso la sua realizzazione / a cura di Maria Stella Rasetti, dirigente Comune di Pistoia
Il bilancio sociale non è un documento obbligatorio, ma ogni ente ha facoltà di metterlo a punto per rendere più comprensibile il proprio operato, inserendo le tradizionali informazioni economico-finanziarie, tipiche del bilancio contabile, in un quadro completo dei suoi prodotti di servizio, e perciò della sua utilità sociale. Le biblioteche hanno cominciato a sperimentare l’impiego di questo strumento di accountability già dalla sua prima attivazione, a metà degli anni 2000. La messa a punto del bilancio sociale rappresenta una strada consigliabile, perché permette di guardare alla biblioteca non solo come fonte di spesa, ma anche come macchina di trasformazione delle risorse economiche, umane, strumentali in beni e servizi che hanno un valore economico importante, e che vengono erogati gratuitamente alla comunità, sostenendone in modo concreto lo sviluppo. La relatrice fornirà strumenti per intraprendere o perfezionare questo percorso. A coloro che sceglieranno questo workshop suggeriamo preventivamente la lettura del libro “Come fare il bilancio sociale della biblioteca” (Bibliografica, 2016)

Workshop 2.  Progettare in team un servizio di prestito opere d’arte in biblioteca / a cura di Barbara Mantovi, direttrice Biblioteca Quattro Castella
L’artoteca è un servizio di prestito di opere d’arte che si è sviluppato principalmente all’interno delle biblioteche pubbliche. In artoteca gli utenti hanno la possibilità di prendere a prestito gratuitamente opere d’arte di qualità, pronte per essere esposte nella propria abitazione. Come si fa a progettare e aprire un’artoteca? Nel corso del workshop pratico scopriremo, passo dopo passo, come si progetta e attiva un servizio di prestito d’arte per gli utenti della biblioteca attraverso il Library Team Canvas. Quest’ultimo è uno strumento di pianificazione visuale ispirato al Business Model Canvas, nato appositamente per sostenere i bibliotecari e gli amministratori che desiderano co-creare i servizi della propria biblioteca.

Workshop 3. Gli inbook, una mediazione linguistica per l’accesso alla cultura /  a cura di Antonio Bianchi e Silvia D’Ambrosio, Centro Studi e Rete InBook

Il tema dell’accessibilità alla cultura e della partecipazione ai contesti sociali ha ricevuto uno stimolo significativo dallo sviluppo dei libri in simboli CAA, in particolare secondo il modello inbook. I numeri di questi libri sono significativi: 450 titoli creati in progetti all’interno dei circuiti bibliotecari e un’ottantina pubblicati nell’editoria. Silvia D’Ambrosio e Antonio Bianchi, specialisti di inbook e di lettura accessibile, partiranno dall’esperienza maturata in questi anni e aiuteranno il gruppo a sviluppare una progettazione per il proprio territorio per attivare azioni generative che favoriscano l’accessibilità e la partecipazione, nei diversi contesti di vita della comunità. Durante la mattinata è prevista la condivisione di strumenti disponibili per la progettazione di un contesto di accessibilità alla lettura, con la costituzione di piccoli gruppi, ciascuno dei quali avrà l’opporunità di sviluppare un progetto in bozza.  Sarà anche visitabile la mostra http://mostra.sovrazonalecaa.org/   che sarà collocata all’interno del centro culturale di Brusaporto.

Ore 12.30 – Ritrovo presso l’ingresso della biblioteca comunale e accompagnamento al ristorante (distante 5′ a piedi).

Ore 14.30 (fino alle ore 17) – Appuntamento per tutti presso il  Centro culturale di Brusaporto (BG) per la sessione plenaria di chiusura con la descrizione dei risultati dei gruppi di lavoro e gli interventi tematici:

  • Il nuovo glossario delle biblioteche: come parlare una lingua comune, con Ferruccio Diozzi,  consulente di biblioteche
  • Le biblioteche del futuro: che cosa si vuole diventare – seconda parte, con Antonella Agnoli, consulente di biblioteche e amministrazioni

Ore 17.00 –  Aperitivo finale offerto a tutti i partecipanti dall’Assessorato alla cultura di Brusaporto presso il giardino del Castello (percorso a piedi di circa 15′, salvo annullamento per pioggia).

 

    SCELTA WORKSHOP

    In anteprima all’evento, potete già scegliere a quale workshop partecipare, purchè sia già stata effettuata la regolare iscrizione (in caso contrario l'opzione è nulla).




    Lunedì pomeriggio 29 agosto 2022

    Scegliere uno dei seguenti 3 workshop (descrizione di dettaglio qui a lato)

    Martedì mattina 30 agosto 2022

    Scegliere uno dei seguenti 3 workshop (descrizione di dettaglio qui a lato)



    Privacy

    L’autorizzazione al trattamento dei dati viene rilasciata ai sensi dell’articolo 13 del GDPR ed è valida per le sole finalità connesse all’organizzazione e buon andamento dell’evento “Summer School 2022”.

    Il trattamento dei dati è indicato alla sezione privacy

    Back To Top