skip to Main Content

Edizione Agosto 2022 (temi conduttori):

  • Le biblioteche del futuro: che cosa si vuole diventare (Antonella Agnoli, consulente di biblioteche e amministrazioni)
  • Bergamo Brescia Capitale della cultura e le biblioteche (Stefano Rinaldi, Rete Bibliotecaria bergamasca )
  • I corridoi verdi del turismo e le biblioteche (Simona Girelli e Laura Magnani, Comune di Borgo a Mozzano, Lucca)
  • MLOL scuola: quale opportunità per le biblioteche pubbliche (Giulio Blasi, CEO Horizons)
  • Il nuovo glossario delle biblioteche: come parlare una lingua comune (Ferruccio Diozzi,  consulente di biblioteche)

Workshop lunedì 29 agosto (nel pomeriggio, su iscrizione, biblioteca di Scanzorosciate)
Ogni iscritto potrà partecipare a nr. 1 workshop per ogni giornata.

    1. 1.I

l bilancio sociale di una biblioteca: passo passo verso la sua realizzazione /

    1. a cura di Maria Stella Rasetti, dirigente Comune di Pistoia

Il bilancio sociale non è un documento obbligatorio, ma ogni ente ha facoltà di metterlo a punto per rendere più comprensibile il proprio operato, inserendo le tradizionali informazioni economico-finanziarie, tipiche del bilancio contabile, in un quadro completo dei suoi prodotti di servizio, e perciò della sua utilità sociale. Le biblioteche hanno cominciato a sperimentare l’impiego di questo strumento di accountability già dalla sua prima attivazione, a metà degli anni 2000. La messa a punto del bilancio sociale rappresenta una strada consigliabile, perché permette di guardare alla biblioteca non solo come fonte di spesa, ma anche come macchina di trasformazione delle risorse economiche, umane, strumentali in beni e servizi che hanno un valore economico importante, e che vengono erogati gratuitamente alla comunità, sostenendone in modo concreto lo sviluppo. La relatrice fornirà strumenti per intraprendere o perfezionare questo percorso. A coloro che sceglieranno questo workshop suggeriamo preventivamente la lettura del libro “Come fare il bilancio sociale della biblioteca” (Bibliografica, 2016)

2.  Progettare in team un servizio di prestito opere d’arte in biblioteca / a cura di Barbara Mantovi, direttrice Biblioteca Quattro Castella
L’artoteca è un servizio di prestito di opere d’arte che si è sviluppato principalmente all’interno delle biblioteche pubbliche. In artoteca gli utenti hanno la possibilità di prendere a prestito gratuitamente opere d’arte di qualità, pronte per essere esposte nella propria abitazione. Come si fa a progettare e aprire un’artoteca? Nel corso del workshop pratico scopriremo, passo dopo passo, come si progetta e attiva un servizio di prestito d’arte per gli utenti della biblioteca attraverso il Library Team Canvas. Quest’ultimo è uno strumento di pianificazione visuale ispirato al Business Model Canvas, nato appositamente per sostenere i bibliotecari e gli amministratori che desiderano co-creare i servizi della propria biblioteca.

3. Biblioteche di comunità e modelli di servizio  / a cura di Simona Villa, consulente Rete bibliotecaria bergamasca
Workshop martedì 30 agosto (la mattina, su iscrizione, centro culturale di Brusaporto)
Ogni iscritto potrà partecipare a nr. 1 workshop per ogni giornata.

1.Il bilancio sociale di una biblioteca: passo passo verso la sua realizzazione / a cura di Maria Stella Rasetti, dirigente Comune di Pistoia
Il bilancio sociale non è un documento obbligatorio, ma ogni ente ha facoltà di metterlo a punto per rendere più comprensibile il proprio operato, inserendo le tradizionali informazioni economico-finanziarie, tipiche del bilancio contabile, in un quadro completo dei suoi prodotti di servizio, e perciò della sua utilità sociale. Le biblioteche hanno cominciato a sperimentare l’impiego di questo strumento di accountability già dalla sua prima attivazione, a metà degli anni 2000. La messa a punto del bilancio sociale rappresenta una strada consigliabile, perché permette di guardare alla biblioteca non solo come fonte di spesa, ma anche come macchina di trasformazione delle risorse economiche, umane, strumentali in beni e servizi che hanno un valore economico importante, e che vengono erogati gratuitamente alla comunità, sostenendone in modo concreto lo sviluppo. La relatrice fornirà strumenti per intraprendere o perfezionare questo percorso. A coloro che sceglieranno questo workshop suggeriamo preventivamente la lettura del libro “Come fare il bilancio sociale della biblioteca” (Bibliografica, 2016)

2.  Progettare in team un servizio di prestito opere d’arte in biblioteca / a cura di Barbara Mantovi, direttrice Biblioteca Quattro Castella
L’artoteca è un servizio di prestito di opere d’arte che si è sviluppato principalmente all’interno delle biblioteche pubbliche. In artoteca gli utenti hanno la possibilità di prendere a prestito gratuitamente opere d’arte di qualità, pronte per essere esposte nella propria abitazione. Come si fa a progettare e aprire un’artoteca? Nel corso del workshop pratico scopriremo, passo dopo passo, come si progetta e attiva un servizio di prestito d’arte per gli utenti della biblioteca attraverso il Library Team Canvas. Quest’ultimo è uno strumento di pianificazione visuale ispirato al Business Model Canvas, nato appositamente per sostenere i bibliotecari e gli amministratori che desiderano co-creare i servizi della propria biblioteca.

3. Libri in simboli e InBook / a cura di Antonio Bianchi e Silvia D’Ambroso, Centro Studi e rete InBook

 
Edizione precedente – Agosto 2021

Edizione Agosto 2021 (temi conduttori):

      • Etica e impegno sulla città: reading e commento sul III canto Inferno (a cura di G.Laterza)
      • Le biblioteche, grande risorsa delle comunità locali e della Regione” (Stefano Bruno Galli)
      • Biblioteche e impegno dei comuni” (Mauro Guerra)
      • Non solo per leggere. Dai patti per la lettura alle biblioteche di comunità” (Stefano Parise)
      • Abbraccerò i muri: la ripartenza delle comunità” (Maria Stella Rasetti)
      • In un mondo digitale la biblioteca pubblica inizia dai Bit” (Tommaso Paiano)
      • “Nuove forma di disseminazione culturale: dal museo interattivo alle biblioteche partecipative fino alla didattica a distanza” (Bruno Aliprandi)
      • Coworking (a cura di Tommaso Paiano e Massimo Capano)

Il gruppo di lavoro 2021

Back To Top